Piperina e Curcuma: 6 Benefici Straordinari per la tua Salute

Se sei una lettrice abituale di questo blog, saprai già che la curcuma è stata usata come spezia per secoli nella cucina asiatica ed è ampiamente coltivata in India.

La curcumina e altri curcuminoidi offrono numerosi benefici per la salute poiché sono dei potenti antiossidanti, antinfiammatori, antisettici, antimicotici e antibatterici.

È un ingrediente popolare nella medicina ayurvedica.

Oggi sono disponibili anche integratori di piperina e curcuma, disponibili sotto forma di capsule, tintura o estratti liquidi.

Pepe Nero

Per fare il pepe nero, i chicchi di pepe devono essere raccolti poco prima della maturazione, lasciati fermentare e poi asciugati fino a quando non appassiscono e diventano neri.

La maggior parte della fornitura mondiale di pepe nero proviene dall’India. Oltre ad essere usato per condire gli alimenti,  è anche usato per scopi medicinali.

Benefici per la salute della piperina e della curcuma

I benefici per la salute di qualsiasi alimento o erba sono basati sui suoi principi attivi.

La piperina è la sostanza chimica chiave del pepe nero. È simile alla capsaicina, una sostanza chimica presente nel peperoncino, e offre molti benefici per la salute. La curcumina, che è un polifenolo, svolge lo stesso ruolo nella curcuma.

Entrambi questi composti sono stati studiati per esaminare i potenziali benefici per la salute che possono offrire individualmente o insieme.

Ecco alcuni dei loro benefici:

fonte: youtube

La piperina aumenta la biodisponibilità della curcuma

curcuma in polvere

Una domanda importante che deve spuntare nella tua mente in questo momento sarebbe perché tra tante spezie stiamo parlando di pepe nero?

Anche la risposta è davvero interessante. Un problema della curcumina è il suo basso livello di biodisponibilità.

La maggior parte della curcumina ingerita viene metabolizzata prima che possa essere assorbita. Si dice che la piperina contribuisca a rendere la curcumina più biodisponibile.

Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che potrebbe inibire alcuni enzimi digestivi intestinali. Questo aumenta la quantità di qualsiasi farmaco o integratore che può essere assorbito dall’organismo.

Uno studio ha scoperto che quando vengono aggiunti 20mg di piperina a 2g di curcumina, la biodisponibilità di quest’ultima aumenta del 2000%.

Aiuto nella riduzione del dolore

La piperina è anche usata come crema analgesica che può essere applicata topicamente sulla pelle per alleviare il dolore.

Alcuni studi si sono concentrati sull’uso della piperina come nuovo modo di combattere il dolore cronico – in particolare il dolore neuropatico che non è trattabile.

È un antinfiammatorio

La curcumina è stata studiata per le sue capacità antinfiammatorie soprattutto nel trattamento dell’artrite reumatoide, della colite ulcerosa e di altre condizioni infiammatorie.

Sono stati condotti studi di laboratorio sul modo in cui essa può essere utilizzata come agente antiartritico. È stato utilizzato un modello animale di artrite reumatoide e sono stati studiati 3 curcuminoidi.

I curcuminoidi sono stati somministrati prima di generare l’infiammazione. È stato scoperto che la frazione di curcuminoidi impoverita di olio non era così efficace come la composizione commerciale che conteneva il 94% di combinazione dei 3 curcuminoidi.

I farmaci antinfiammatori non steroidi (FANS) sono solitamente usati per trattare tutte le condizioni infiammatorie.

Tuttavia, l’uso a lungo termine può causare gravi effetti collaterali. Quindi, alternative più sicure come la curcumina sono allo studio per i loro potenziali benefici antinfiammatori che possono essere utilizzati a lungo termine senza effetti collaterali.

Essa è in grado di inibire l’attività di citochine ed enzimi come COX-1 e COX-2. È stato raccomandata come trattamento per le malattie neurodegenerative croniche in combinazione con dosi più basse di FANS.

Lotta al cancro al seno

Polifenoli alimentari come la piperina e la curcumina sono stati studiati per il loro effetto sulla prevenzione del cancro al seno. La formazione di mammosfera, che è un marcatore di cellule staminali mammarie, è stata studiata.

Le cellule progenitrici precoci, le cellule staminali normali e le cellule epiteliali sane del seno sono state esaminate dopo il controllo, la piperina e il trattamento con curcumina sono stati somministrati.

I composti di curcuma e pepe nero hanno inibito la formazione di mammosfera. Inoltre non hanno causato alcuna tossicità, dimostrando quindi che potrebbero essere possibili agenti preventivi del cancro.

Gli attuali trattamenti per il cancro al seno sono spesso inefficaci e molto spesso, anche dopo la chemioterapia e altri trattamenti, le cellule tumorali ricompaiono. Secondo nuovi studi, questo potrebbe essere dovuto al fatto che le cellule staminali tumorali rimangono ancora e potrebbero causare la ricomparsa dei tumori dopo un certo periodo.

Per questo motivo, la nuova ricerca sta tentando di trovare possibili modi per colpire le cellule staminali. Gli studi hanno trovato che la curcuma e la piperina combinati potrebbero colpire le cellule staminali del seno.

In uno studio dell’Università del Michigan, le cellule tumorali sono state iniettate con una potente soluzione di piperina e curcumina che era almeno 20 volte più forte di quella normalmente consumata attraverso il cibo.

Sono stati studiati i marcatori delle cellule staminali del seno. Il processo di auto-rinnovamento delle cellule staminali del seno, che è il segno distintivo dell’inizio del cancro, è stato interrotto.

Questo è considerato uno sviluppo significativo. Inoltre, entrambi i composti non hanno influenzato il tessuto mammario normale. A volte alle donne che sono sensibili al cancro al seno può essere consigliato di prendere farmaci come il tamoxifene. Tuttavia, questi possono essere tossici.

I composti naturali, che offrono benefici simili e non sono tossici, potrebbero essere una terapia alternativa sicura.

Controllo dell’obesità

Piperina e curcuma possono essere combinati per combattere i livelli elevati di colesterolo, l’obesità e il diabete.

PRODOTTO CONSIGLIATO
piperina e curcuma plusPIPERINA & CURCUMA PLUS

Piperina & Curcuma Plus è un integratore alimentare al 100% naturale. La piperina ha un’azione detox, mentre la curcuma brucia i depositi di grasso ed aumenta il metabolismo, favorendo il dimagrimento.

Altri benefici

Se combinati insieme, curcuma e pepe nero potrebbero aiutare ad alleviare i danni alla mucosa gastrica causati da ulcere peptiche.

Ciò è dovuto alla capacità della curcumina di prevenire la crescita del batterio Helicobacter pylori che causa le ulcere peptiche e la capacità protettiva della piperina.

Entrambi hanno anche proprietà antiossidanti.

Di conseguenza, possono trarre beneficio nel migliorare la perdita di memoria e proteggere le persone da disturbi cognitivi da malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer.

La curcumina ha una capacità anti-amiloide che può ridurre la via amiloide nel morbo di Alzheimer. Sia basse che alte dosi di curcumina somministrata ai topi di laboratorio sembravano ridurre la perdita di memoria legata all’età.

Dosaggio

Il dosaggio di curcuma varia a seconda delle condizioni mediche. Come con la maggior parte degli integratori a base di erbe, la curcuma non ha linee guida di dosaggio specifico.

Il dosaggio di solito è di 1-3 g di curcuma essiccata in polvere di curcuma al giorno. Per gli integratori – 400 – 600 mg, tre volte al giorno.

Anche il pepe nero può essere facilmente aggiunto alla vostra dieta in curry, insalate e condimenti.

Un ottimo modo per avere curcuma e pepe nero insieme è questo integratore 100% naturale.

Precauzioni

Il pepe nero non deve essere consumato in eccesso di 1 cucchiaino al giorno quando alcuni farmaci come la digossina o la fenitoina vengono assunti.

La velocità con cui questi farmaci vengono eliminati dal fegato potrebbe rallentare quando il pepe nero viene consumato in eccesso.

La curcuma come spezia è considerata molto sicura. Gli integratori di curcuma non devono essere consumati in eccesso e per lunghi periodi. Questo potrebbe causare indigestione, vertigini, nausea o diarrea.

A coloro che sono in gravidanza e allattamento si consiglia di evitare tutti i tipi di integratori a base di erbe.

I pazienti diabetici, quelli dovuti all’intervento chirurgico e quelli con problemi alla cistifellea devono anche smettere di usare integratori di curcuma.

Mentre sia la curcuma che il pepe nero sono considerati molto sicuri e sono stati usati per migliaia di anni, se soffrite di alcuni problemi medici specifici e non siete sicuri di usarli, consultate il vostro medico.

PRODOTTO CONSIGLIATO
piperina e curcuma plusPIPERINA & CURCUMA PLUS

Piperina & Curcuma Plus è un integratore alimentare al 100% naturale. La piperina ha un’azione detox, mentre la curcuma brucia i depositi di grasso ed aumenta il metabolismo, favorendo il dimagrimento.